Software per la rilevazione del plagio

L’Università degli Studi di Trento adotta il software Compilatio.net per la rilevazione del plagio, scelto a seguito di un’attenta analisi svolta da un gruppo di lavoro composta dal Delegato per l'Open Access, l’Ufficio Legale, l’Ufficio Pubblicazioni scientifiche - Open Access, Anagrafe Ricerca, Editoria e l’Ufficio Didattica OnLine della Direzione Didattica e Servizi agli Studenti.

Il programma misura la similitudine esistente tra il documento sottoposto ad analisi e altri documenti presenti in Internet. Scopre il plagio valutando la percentuale del lavoro dello studente/della studentessa che si trova tale e quale in rete, indicando le fonti di ogni passaggio copiato. Ciò non significa che tutti i testi individuati siano stati copiati. Il numero di fonti ritrovate sul web costituisce, tuttavia, un buon rilevatore dell’originalità di un lavoro.

La finalità del controllo non è punitiva, mirando piuttosto alla prevenzione e alla sensibilizzazione degli studenti/delle studentesse alla problematica del diritto d’autore. In altre parole, si è voluto anzitutto rendere lo studente/la studentessa consapevole del rischio di incorrere nel plagio, con un approccio di tipo pedagogico-educativo.

Per accedere al servizio i/le docenti possono utilizzare le loro credenziali di Ateneo.

Didattica OnLine, assieme alla Direzione Informatica, ha curato la realizzazione del widget, installabile dal Widget center di MyUnitn, che consente ai/alle docenti di autenticarsi al programma direttamente con il proprio account di Ateneo.