FAQ

Corsi - Docenti

Come faccio ad aprire il mio corso online in Moodle?

Accedi a Gestione Corsi (GeCo) dal link https://webapps.unitn.it/gestionecorsi/ o tramite il widget ‘Gestione Corsi online’ che trovi in MyUnitn.
Effettua il login con le credenziali di Ateneo e segui la procedura guidata che ti permetterà di attivare il tuo corso in pochi semplici passi e di scegliere a quali categorie di utenti vuoi concedere l’accesso.

Posso copiare i materiali pubblicati nel corso online dell’anno accademico precedente?

Se desideri copiare il materiale da un anno accademico all’altro, o se desideri una configurazione particolare del corso, scrivi a uff.didatticaonline [at] unitn.it.
Lo staff di Didattica OnLine si occuperà della duplicazione.

Come faccio a caricare materiali da rendere disponibili ai miei studenti/alle mie studentesse?

Accedi al tuo corso online, clicca sul simbolo ghiera in alto a destra sotto il tuo nome utente, poi su ‘Attiva modifica’, clicca su ‘Aggiungi un’attività o una risorsa’, seleziona la voce file o la voce cartella (a seconda di come desideri organizzare il materiale proposto) e segui le indicazioni proposte. 
Se hai difficoltà prova a dare un’occhiata al tutorial oppure contatta Didattica OnLine.

Come posso inviare informazioni a tutti gli studenti/le studentesse del corso?

Se stai utilizzando Moodle puoi usare il Forum Annunci, che viene creato di default in tutti i corsi online e permette al/alla docente di pubblicare messaggi informativi. La notifica dell’aggiunta di un annuncio verrà inviata in automatico da Moodle alla casella di posta degli/delle utenti che sono entrati almeno una volta nel corso online.

Come posso inviare un messaggio personalizzato a un/una utente del mio corso online?

Entra nella lista Partecipanti del tuo corso online (trovi la voce Partecipanti nel menu a sinistra della homepage); cerca e seleziona il nome dell’utente a cui desideri inviare il messaggio; in fondo alla pagina troverai la voce “Con gli utenti selezionati”, nel menu a tendina seleziona “Invia un messaggio”.
 

Come posso aggiungere uno studente nel corso?

Consulta il tutorial che spiega come aggiungere manualmente degli/delle utenti in Moodle.

Non riesco ad accedere al corso online di cui sono esercitatore/esercitatrice. Cosa devo fare?

Se non sei titolare dell’attività didattica in Esse3 contatta Didattica OnLine per essere inserito/a nel corso online. Indica: il titolo e il codice del corso, il nome del/della docente titolare.

Cosa devo fare per organizzare un esame informatizzato?

Per organizzare un esame informatizzato con quiz su Moodle, ti invitiamo a consultare le linee guida

e a contattare Didattica OnLine preferibilmente 3 settimane prima della data dell’esame in modo da progettare l’intero processo.

Corsi - Studenti

Come posso accedere ai corsi online?

Puoi seguire questi passaggi:

  1. installa il widget “Accesso ai corsi online” dall’area MyUnitn del portale di Ateneo oppure vai alla pagina https://webapps.unitn.it/gestionecorsi/;
  2. seleziona la voce 'Sei uno studente?’ e autenticati con le credenziali UniTrento;
  3. clicca su 'Corsi online ai quali sei iscritto' e cerca il corso a cui desideri accedere. Se non lo trovi clicca su 'Corsi online ai quali potresti iscriverti' e cercalo nuovamente;
  4. una volta trovato il corso, accedi cliccando sul titolo.  
Perché non riesco ad accedere ad un corso online che mi interessa?

Se ti viene negato l’accesso a un corso online il/la docente potrebbe avere impostato un filtro di accesso che non prevede il Corso di Studi di cui fai parte, oppure devi regolarizzare il pagamento di alcune tasse universitarie. Ti consigliamo di contattare l’ufficio Didattica OnLine (uff.didatticaonline [at] unitn.it) per le dovute verifiche.

Perché non riesco ad accedere ad un corso online di un anno accademico passato?

I corsi dei precedenti anni accademici vengono messi in archivio. L’accesso ai corsi in archivio è permesso solo a coloro che, durante l’anno in cui si è tenuto il corso, sono entrati almeno una volta nell’ambiente online. Gli altri non possono entrare autonomamente ma devono essere inseriti d'ufficio. Scrivi a: uff.didatticaonline [at] unitn.it

Sono un/una tutor e non riesco ad accedere ai corsi online

Non riesci ad accedere ai corsi online (https://webapps.unitn.it/gestionecorsi/) perché il tuo ruolo di tutor entra in conflitto con quello di studente.
Scrivi a: uff.didatticaonline [at] unitn.it per essere abilitato. Indica: il titolo e il codice del corso, il nome del/della docente.

Sono iscritto ad alcuni corsi singoli e non riesco ad accedere alle rispettive comunità online. Che cosa devo fare?

Scrivi a: uff.didatticaonline [at] unitn.it per essere abilitato.

Zoom

Che connessione devo avere per tenere un meeting con Zoom in sincrono?

Si consiglia di verificare la propria velocità di banda collegandosi, ad esempio, al sito www.speedtest.net e cliccando sul comando “GO”. Il test fornisce una fotografia dello stato della propria rete in quel preciso momento.

Se la banda è di 2 Mbps in upload è possibile che il collegamento con Zoom sia rallentato.

La situazione ottimale è che la banda in upload sia almeno di 6/8Mbps.

Tuttavia ci sono molti fattori che influenzano la qualità del collegamento: essere connessi in più di un utente alla stessa rete o avere più applicazioni/siti aperti possono essere un’aggravante. Quando si usa Zoom si consiglia quindi di chiudere le altre applicazioni.

 

Come faccio a schedulare una lezione?

Una volta aperto l’applicativo di Zoom, clicca sul pulsante blu “Schedule” e inserisci le impostazioni indicate sulla guida alle pagine 8 e 9. Completata la schedulazione, Zoom ti fornirà un link e un ID da comunicare agli studenti/esse (possono usare l’uno o l’altro per accedere).

 

Devo avere necessariamente un account UniTrento per autenticarmi a Zoom?

È vivamente consigliato. In questo modo se utilizzi la versione free del programma le tue videolezioni non verranno interrotte dopo 40 minuti. 
Nota bene che quando usi l’account Gmail di UniTrento la tua casella postale di Ateneo deve essere attiva (il tuo username nome.cognome [at] unitn.it non è di fatto un indirizzo e-mail anche se ne ha l’aspetto).

Se non hai l’e-mail puoi richiederla al tuo Supporto Utenti di riferimento: 

Città: itpolocitta.help [at] unitn.it

Collina: itpolocollina.help [at] unitn.it

Rovereto: itpolorovereto.help [at] unitn.it

CLA: itamm.help [at] unitn.it

Come avviso gli/le studenti/esse che terrò una videolezione in sincrono?

Scrivi un messaggio di invito nel forum “Annunci” nel tuo corso su Moodle comunicando il link o l’ID del meeting a cui dovranno collegarsi gli/le studenti/esse alla data e all’orario prefissati. Gli/Le studenti/esse entrati/e almeno una volta nel corso riceveranno via e-mail una notifica dell’invito.

 

Devo schedulare un meeting ogni volta che ho una lezione?

Puoi creare un “recurring meeting” da utilizzare per tutta la durata del tuo corso. Sarà come avere una stanza virtuale a tua disposizione. Gli/Le studenti/esse potranno accedervi solo quando avvierai il meeting negli orari prefissati.

 

Se ho più corsi devo creare più meeting?

Non è necessario se crei un "recurring meeting", ma è preferibile. Potenzialmente studenti/esse di corsi diversi potrebbero accedere allo stesso meeting conoscendone indirizzo e/o ID.

 

Dove trovo i meeting schedulati?

Nella barra in alto della app, compaiono quattro icone: clicca su “Meetings”. Sulla sinistra sono elencati tutti i meeting schedulati.

Posso utilizzare lo stesso meeting anche per il ricevimento con gli/le studenti/esse?

Per il ricevimento è opportuno predisporre un meeting con la waiting room. Gli/le studenti/esse in questo modo, previo appuntamento, si collegano e attendono nella waiting room il proprio turno per accedere al meeting.

 

Posso registrare le lezioni sincrone?

Si, puoi registrarle sul tuo device e caricarle online su Moodle tramite Kaltura. 

N.B. Non caricarle direttamente su Moodle perché il sistema si appesantirebbe troppo

Gli/Le studenti/esse possono registrare la lezione in sincrono?

No, gli/le studenti/esse non hanno i permessi per registrare la lezione (a meno che tu non voglia accordarglieli). Vedono il comando “Record”, ma quando provano a cliccarci sopra un messaggio li/le avvisa che non hanno il permesso per registrare.

 

Come posso mostrare agli/alle studenti/esse formule, grafici o altro alla lavagna?

Una volta avviato il meeting, clicca su “Share screen” (il comando in verde sulla barra in basso) e poi su “Whiteboard”. Comparirà una sorta di lavagna bianca su cui annotare, disegnare, scrivere formule, etc.

Puoi anche collegare la tavoletta grafica al tuo dispositivo, condividendo il desktop con i partecipanti (“Share screen” quindi “Screen”).

Un’alternativa è quella di utilizzare l’iPad come una tavoletta grafica. L’iPad ed il PC devono essere connessi alla stessa rete wireless. Si deve scaricare da Apple Store la app “Educreations”, quindi una volta entrati nel meeting cliccare su “Share screen” e selezionare “Phone/iPad”. 

 

Posso utilizzare un microfono esterno?

Sì, puoi selezionarlo, una volta avviato il meeting: nella barra in basso a sinistra accanto all’icona del microfono si espande un menu dove poter scegliere il dispositivo prescelto.

 

Come posso condividere le slide e altri documenti con i/le miei/mie studenti/esse durante le lezioni?

Dopo aver aperto il file sul tuo PC, una volta avviato il meeting, clicca sul tasto verde “Share screen” nella barra in basso, quindi seleziona il file.

Quando faccio un meeting con Zoom a volte la mia immagine e l’audio vanno a scatti, come posso fare?

Potrebbe trattarsi di un problema di connessione. Per migliorare la resa del meeting si consiglia di tenere aperto solo Zoom e chiudere tutto quello che non è necessario e che potrebbe "consumare" banda internet (posta elettronica, siti, etc.).

 

 

 

Posso rendere host un partecipante?

Sì, puoi farlo. Quando entri nel meeting e vedi la lista dei partecipanti, clicca in corrispondenza di un nome la voce “More”e quindi “Make Host”.

 

Vorrei lavorare a gruppi con i/le miei/mie studenti/esse, posso farlo con Zoom?

Sì, è possibile. Accedendo a Zoom da browser (non quindi dall'applicativo) e selezionando l’opzione “Breakout room” l’host può dividere i partecipanti in gruppi.

 

Dove trovo le linee guida sull'uso di Zoom?

Qui per la modalità sincrona e Qui per la modalità asincrona. 

 

Un/Una partecipante ha il permesso di condividere un documento?

Sì, ogni partecipante lo può fare. Deve cliccare su “Share screen” (il comando in verde sulla barra in basso) quindi seleziona il documento che desidera condividere.

 

Vorrei registrare un meeting, quanto spazio occupa un’ora di registrazione nella memoria del mio computer?

Un’ora di registrazione di video meeting impiega circa 200 MB per ora. Ma dipende molto da cosa si condivide sullo schermo e dalle impostazioni di registrazione settate nell’account.
Se si condividono video, immagini in movimento e se si registra in alta definizione, i file video della registrazione saranno più grandi.

Se voglio registrare la mia videolezione gli/le studenti/esse vengono avvisati/e?

Sì, se prima di creare il mio meeting vengono settate le impostazioni corrette.

Andando sul sito di Zoom e accedendo con le credenziali Google UniTrento clicco su Settings nel menù a sinistra.

Clicco quindi la voce Recording nel menù orizzontale, infine alla voce Recording Disclaimer imposto il check Ask partecipants for consent when a recording starts.

Quando inizierà la registrazione i partecipanti riceveranno un messaggio di avviso e avranno la possibilità di dare il proprio consenso e continuare, oppure di lasciare il meeting.

Quando condivido il mio desktop gli/le studenti/esse dicono di non sentire l'audio, come mai?

Quando si condivide il proprio desktop (Share Screen>>Screen) devo selezionare la voce in basso a sinistra Share computer sound. In questo modo l'audio della risorsa che sto per mostrare (ad es. un video su YouTube) sarà disponibile anche per gli/le studenti/esse.

Posso creare una sala d'attesa quando attivo un meeting, decidendo chi ammettere?

Sì certo. Quando si crea un meeting può essere attivata una sala di attesa virtuale (Waiting room) che impedisce ai partecipanti di accedere al meeting (Main room) fino a quando il docente/host non lo consente. Si tratta di un accorgimento che garantisce una maggior sicurezza e controllo degli utenti. Bisogna però attivare un'impostazione specifica nei Settings sul sito di Zoom.

Quando il docente accede al proprio meeting vedrà i partecipanti entrare a mano a mano nella Waiting room. Cliccando sulla barra in basso la voce Manage Participants il docente visualizza l'elenco completo dei partecipanti, quindi li potrà ammettere individualmente selezionando il comando in blu Admit a fianco del nome di ciascuno, oppure tutti insieme con l'opzione Admit All in alto a destra.

Kaltura

Dove trovo le linee guida per caricare le mie risorse multimediali in Moodle con Kaltura?

Le linee guida sono disponibili alla pagina Kaltura

Come carico i miei video/audio su Kaltura?

Nel tuo corso Moodle clicca sulla voce My Media nella parte sinistra dello schermo.
Clicca su Aggiungi nuovo > Caricamento contenuto multimediale > Scegli file da caricare > Seleziona il file > clicca su Apri.
Attendi il completamento dell’operazione.
Compila i campi dando un titolo chiaro alla lezione. Salva il file.

In questo modo i video sono caricati in Moodle, ma non sono ancora visibili agli studenti. Per renderli visibili, prosegui nel seguente modo:

  • Torna alla home page del corso cliccando su Back in alto a sinistra
  • Attiva la modifica e clicca su Aggiungi un’attività o una risorsa > Kaltura media resource > Aggiungi
  • Dai un titolo al file
  • clicca su Add Media
  • spunta la casella relativa al file e clicca su Seleziona > Salva e torna al corso

Il file è ora disponibile agli/alle studenti.

 

 

Ho caricato i video in MyMedia, ma gli/le studenti non li vedono. Perché?

Caricare un video in MyMedia non significa inserirlo nel corso e renderlo visibile agli/alle studenti. MyMedia è semplicemente la cartella che contiene le risorse multimediali che hai caricato.

Per inserire un video nella home del corso e quindi renderlo visibile agli/alle studenti  è necessario seguire le linee guida, alla voce "Rendere visibili i contenuti multimediali nella home del corso".

 

Ho reso visibile un video nel mio corso, ma non si vede il pulsante ‘Scarica Video’. Perché?

Questa anomalia si riscontra nei video che hanno nella descrizione un apostrofo.
È quindi necessario evitare di inserire apostrofi e accenti nei nomi dei video.

 

Voglio realizzare un video da caricare su Kaltura, posso registrarlo senza usare Zoom?

Sì, l’utilizzo di Zoom per la registrazione di video non è obbligatorio. Ogni docente può utilizzare lo strumento che preferisce.

Consigliamo di non girare video in alta definizione (HD). Questo rende solitamente i video molto pesanti da caricare e necessita di una connessione internet molto potente nell’upload. 

 

Voglio realizzare un video/audio da caricare su Kaltura, quali formati posso usare?

Kaltura accetta questi formati video: .flv, .asf, .qt, .mov, .mpg, .avi, .wmv, .mp4, .3gp, .f4v, and .m4v
e questi formati audio: .flv, .asf, .wmv, .qt, .mov, .mpg, .avi, .mp3, .wav, .aiff, .mpa, e .wma. 

Consigliamo di non girare video in alta definizione (HD). Questo rende solitamente i video molto pesanti da caricare e necessita di una connessione internet molto potente nell’upload.

 

Vorrei caricare una presentazione PowerPoint con audio in Kaltura, è possibile farlo?

Sì, per farlo è necessario salvare il PowerPoint con audio in questo modo:
dal menu ‘File’ selezionare ‘Salva con nome’, scegliere la destinazione, inserire il nome del file e, alla voce ‘Salva come’ scegliere: video MPEG-4

Procedere poi al caricamento del file nel corso Moodle seguendo le linee guida.

 

Ho creato dei video da meno di 100MB, posso caricarli direttamente in Moodle senza utilizzare Kaltura?

No, se vuoi caricare un video devi inserirlo nel MyMedia e renderlo visibile tramite Kaltura Video Resource. Caricare video, anche se piccoli, su Moodle senza passare da Kaltura appesantisce moltissimo il corso online e rende difficile, se non impossibile, la visione da parte degli/delle studenti.

Ho caricato dei file audio in formato .m4a in MyMedia, ma i file risultano danneggiati e in alcune parti non si sente più l’audio. Perché?

Si consiglia di non caricare questo tipo di file audio perché danno dei problemi di codifica, è preferibile usare formati come file .mp3

Ho caricato un video in alta definizione nel mio corso, ma gli studenti lo vedono in una qualità bassa. Perché?

Lo streaming dei video viene erogato con qualità diversa in funzione della velocità del collegamento Internet, se la connessione è lenta allora la qualità è più bassa. E' possibile regolare la qualità del video cliccando sulla rotellina in basso a destra nel player del video. 

Respondus - studenti

Scaricare Respondus e accedere all’esame

Posso scaricare il software su più di un computer?

Sì, puoi scaricare Respondus su vari computer.

Posso accedere all’esame anche se non sono iscritto in Esse3?

No, per accedere è necessario essere iscritti in Esse3.

Ho lanciato Respondus, ma non riesco ad accedere all’esame, perché?

Il software non va lanciato prima di accedere all’esame. Devi seguire questo ordine: 

  • accedi alla pagina dell’esame su esamionline.unitn.it
  • clicca sul quiz, cioè sull'icona con il segno del checkbox (spunta)
  • il quiz chiederà di lanciare il sistema di Lockdown Browser Respondus.
Durante l'esame compare il messaggio di errore "Un parametro obbligatorio (cmid) è mancante".

Il problema potrebbe essere dovuto ad un'interferenza del software antivirus/antimalware o firewall. Provare temporaneamente a disattivarli o disinstallarli per la durata dell'esame. Se ciò non dovesse risolvere, potrebbe trattarsi di un blocco da parte del router di connessione Internet: provare in tal caso a collegarsi ad una rete differente, ad esempio facendo hotspot con il telefono cellulare. Ad ogni nuovo tentativo chiudere il browser e ripetere la procedura.

Posso uscire dalla pagina del test?

Non puoi uscire dalla schermata del test fino a quando tutte le domande non saranno complete e l’esame non sarà inviato in via definitiva per la correzione.

L’esame che devo svolgere è composto da due parti distinte (due quiz), una volta finita la prima parte (primo quiz) non riesco ad accedere alla seconda parte (secondo quiz), perché?

Svolgi il primo quiz, invia il test (in questo modo Respondus chiede di tornare al nostro Browser normale) e torna nella home page del corso con il tuo browser (senza Respondus). Una volta tornato nella homepage del corso clicca sulla seconda parte d’esame e riavvia la procedura di accesso al quiz con Respondus.

Il software blocca solo le applicazioni che si possono vedere (a finestra grafica) o anche quelle in background?

Il sistema blocca tutte le applicazioni, anche in background (es. Skype), che potrebbero permettere di violare la sicurezza e l'integrità dell'esame.

Il software potrebbe causare il malfunzionamento di altre applicazioni forzandole alla chiusura o a sovrascrivere dati non inerenti a Respondus?

Lanciando il Lockdown Browser, viene segnalato il nome degli applicativi che verranno chiusi; per ogni applicativo, prima di chiuderlo, viene chiesto conferma all'utente. Nel dubbio è possibile negare il consenso, il Lockdown Browser si chiude e l'utente può tornare al proprio desktop e chiudere manualmente i software segnalati. 
Il consiglio è quello di chiudere prima tutti gli altri applicativi e di non lanciare Respondus se si hanno documenti non salvati aperti.

Respondus resta in qualche modo attivo in background quando non utilizzato e invia dati a qualche server?

Una volta chiuso Respondus, si conclude ogni operazione di monitoraggio e controllo, il sistema non resta attivo in background.

Respondus lascia tracce una volta disinstallato o viene rimosso completamente?

Viene rimosso completamente.

Mi viene impedito l'accesso alla pagina esamionline.unitn.it oppure quando lancio il Lockdown Browser mi si chiude.

Abbiamo riscontrato un'incompatibilità con il software antivirus Bit Defender, se è installato sul tuo pc ti chiediamo di disattivarlo prima di svolgere un esame online; lo potrai riattivare a esame concluso.
 

Device e sistemi operativi

Ho un laptop Lenovo e non riesco a fare il riconoscimento con Respondus, perché?

Respondus è incompatibile con i driver di alcune webcam, incluso il Realtek driver usato dalle webcam del Lenovo.
Soluzioni possibili sono pubblicate ai seguenti link:

Respondus è compatibile con Linux?

Respondus non è compatibile con il sistema operativo Linux. Si consiglia di dotarsi temporaneamente di un pc con sistema operativo Windows/MacOs, ove possibile. Qualora non fosse possibile, è fondamentale darne comunicazione immediata al\alla docente.

Respondus  - Schermata bianca

Mi compare una schermata bianca su webcam check durante i 9 step iniziali oppure durante l’esame.

Solitamente questo è causato da: 

  1. Il tuo computer sta bloccando l’accesso a Respondus
    In questo caso dovresti allentare il controllo del tuo antivirus e firewall e riprovare ad avviare l’esame. Una volta finito l’esame potrai ripristinare i livelli di sicurezza dell’antivirus e firewall.
    Se questo non dovesse funzionare, prova ad usare un’altra rete (es. hotspot del cellulare). 
  2. Ti sei disconnesso da Moodle.
    In questo caso, lascia l’esame, ricollegati a esamionline.unitn.it e riprendi l’esame che hai interrotto.
  3. Sei collegato a monitor multipli
    Disconnetti i monitor aggiuntivi e apri il LockDown Browser con il monitor principale.

Respondus browser

Ho scaricato Lockdown browser, ma una volta entrato mi dà problemi con Chrome e mi chiede di chiuderlo.

Respondus attiva un browser a sé stante solo per svolgere il quiz, è normale che chieda di chiudere tutto. Il programma va avviato solo quando viene richiesto dal quiz e non prima di avviare il quiz.

Respondus: riconoscimento automatico

Come funziona il riconoscimento?

Il sistema, durante la fase di riconoscimento automatico, chiede di mostrare il documento di identità.

Devi posizionare il documento davanti alla webcam in modo da mostrare foto, nome, cognome e data di nascita.

Durante l’identificazione fatta con Respondus riscontro dei problemi con l’identificazione del viso.

Il tuo viso deve essere perfettamente riconoscibile dal sistema. Assicurati di avere una buona illuminazione, evitare il controluce, spostare il computer.

Posso lanciare il programma, e fare il riconoscimento, prima dell’inizio ufficiale dell’esame?

No, sarà possibile accedere al sistema di riconoscimento propedeutico all’esame solo a partire dall’orario di inizio esame indicato in Esse3. 
Il tempo a disposizione per l’esame sarà calcolato solo dal momento in cui si inizia a rispondere alle domande. I minuti impiegati nella fase di riconoscimento non vengono quindi tolti al tempo a disposizione per lo svolgimento dell’esame.

Respondus: problemi di connessione

Quali sono i requisiti di banda per usare Respondus?

Respondus è un software che richiede una connessione buona e stabile. Si raccomanda di utilizzare la connessione via cavo e di verificare la velocità di connessione, effettuando, eventualmente, uno speed test online (per esempio con www.speedtest.net/it). La banda minima richiesta per poter effettuare una buona connessione è di 130 Kbps. Per ulteriori dettagli consulta la seguente pagina 

La mia connessione internet è instabile, cosa posso fare?

Ti consigliamo di verificare con sufficiente anticipo che la tua connessione sia abbastanza solida. Se non lo fosse puoi usare, se la ritieni più affidabile, la connessione del tuo telefono tramite hotspot. Posizionerai il cellulare sufficientemente lontano dalla tua postazione.

Cosa fare se mi cade la connessione?

Ripristina la connessione il prima possibile (anche facendo hotspot), collegati nuovamente al quiz e riprendi l’esame da dove si è interrotto. 
Dovrai fare di nuovo la procedura di riconoscimento.
Se cade la connessione, perdi almeno 5 minuti di quiz.
Spiega brevemente cosa sta succedendo\è successo parlando direttamente nella webcam. Una volta terminato il quiz  devi scrivere una e-mail al/alla docente per avvertirlo/a che durante il quiz ci sono stati problemi con la connessione. 
Nel report che invia al/alla docente, Respondus segnala che ha rilevato un'interruzione della connessione.

Se perdo la connessione perdo l’esame?

No. Esci da Respondus, ripristina la connessione e segui quanto indicato alla FAQ precedente "Cosa fare se mi cade la connessione?".

Respondus: simulazione

Posso fare una prova per capire come funziona il sistema Respondus?

Prima di sostenere l’esame con Respondus devi scaricare il programma e verificarne il funzionamento facendo una o più prove al link:
https://esamionline.unitn.it/course/view.php?id=120
Devi installare Respondus e fare tutte le prove alcuni giorni prima dell'esame, in modo da avere il tempo di risolvere i problemi se qualcosa non funzionasse.
 

Repsondus: anomalie

Se il sistema rileva un’anomalia, cosa succede?

Lo studente continua l’esame normalmente. Il sistema registra tutti i video provenienti da tutte le webcam degli studenti connessi e una volta concluso l’esame presenta al/alla docente tutte le registrazioni, indicando in quali registrazioni e in quali momenti dell’esame ha notato dei comportamenti sospetti.
È il docente stesso che, a esame concluso, controlla i video degli/delle studenti. Il/La docente, a sua discrezione, può controllare anche le registrazioni in cui non sono state rilevate delle anomalie.

Il sistema rileva come anomali tutti i miei movimenti?

No, il sistema registra sempre tutto quello che viene inquadrato dalla telecamera, ma non segnala tutti i movimenti come anomali. Un movimento involontario della testa, ad esempio, non verrà segnalato nel report inviato alla/al docente come sospetto. I movimenti sospetti non vengono segnalati allo/alla studente durante lo svolgimento dell’esame, ma vengono indicati solo al/alla docente nel report contenente tutti i video registrati.

Se distolgo gli occhi dal monitor, se bevo, se passa un treno, se tossisco il sistema considera il mio comportamento come anomalo e mi blocca l’esame?

Ogni azione dello/della studente durante l’esame viene registrata e sarà verificata dal/dalla responsabile dell’esame a posteriori. Respondus non blocca l’esame, semplicemente registra la sessione e segnala sulla dashboard del/della docente possibili comportamenti anomali. Ma è sempre e solo il/la docente e valutare l’eventuale anomalia segnalata dal sistema.
Al link https://dol.unitn.it/respondus puoi consultare i passaggi che vengono richiesti.

Respondus privacy

A quali dati del browser può accedere Respondus?

Si tratta di un browser indipendente, una derivazione personalizzata di Chromium. Nel Lockdown Browser non sono quindi presenti le informazioni della navigazione tipica dell'utente, dato che viene usato soltanto per l'esame. Il produttore dichiara e garantisce l'utilizzo corretto dei dati a questi link:

Come vengono gestiti gli audio e i video degli esami da parte dell'università (vengono trattati da terzi)? Per quanto tempo rimangono a disposizione i dati raccolti?

Sul trattamento dei dati personali per lo svolgimento degli esami a distanza durante il periodo dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, incluso Respondus, puoi consultare le informative privacy pubblicate alla pagina:

Quando accedo al quiz leggo il messaggio: "There is a problem with the settings for this exam. Please notify your instructor that they need to access the LockDown Browser dashboard once in the new course to fix this problem".

Si tratta di una configurazione del tuo computer, probabilmente legata a Windows 8.

Attualmente non c’è soluzione, devi procurarti un altro computer o concordare una diversa modalità per l’esame.